News

La Contrattualistica Commerciale con l'Estero

Road Map per redigere un contratto commerciale B to B in linea con gli obiettivi dell'impresa italiana controllando i rischi connessi ai processi di globalizzazione.

Per una impresa italiana che opera nei mercati internazionali è di fondamentale importanza redigere un contratto commerciale internazionale adeguato a ciascuna trattativa affinché tale impresa possa: conseguire gli obiettivi commerciali prestabiliti; cautelarsi da inadempimenti della controparte; assicurarsi il profitto atteso dal rapporto contrattuale instaurato con la controparte.

Nella pratica del commercio internazionale la redazione dei contratti si basa sulle tecniche di redazione anglosassoni (Common Law Drafting Techniques), tale fatto implica che sia sempre più diffuso l'utilizzo della lingua inglese per la redazione dei contratti internazionali.

L'operatore italiano che deve redigere un contratto commerciale internazionale dovrà affrontare le seguenti criticità:

- evitare le insidie linguistiche, utilizzando un linguaggio chiaro e preciso mediante l'utilizzo delle regole del Plain English. A corredo della lezione in aula saranno fornite tabelle, schemi ed altro materiale didattico utile al miglioramento di questa hard skill;

- comprendere il significato dei concetti e degli istituti giuridici richiamati nel contratto che, in osservanza delle Common Law Drafting Techniques, sono formulati in modo diverso rispetto al diritto nazionale interno di ciascuna delle parti contraenti;

- gestire correttamente la fase di negoziazione antecedente alla sottoscrizione del contratto per evitare gli errori più comuni nella redazione di lettere di intenti; accordi di segretezza ed altri documenti precontrattuali;

- orientarsi nella scelta del modello contrattuale per conseguire l'obiettivo di business. Si approfondiranno le questioni tecniche giuridiche dei principali contratti commerciali internazionali: agenzia; concessione di vendita; compravendita; somministrazione; condizioni generali di vendita. Una speciale attenzione sarà riservata al diritto della Concorrenza UE: accordi e pratiche concordate art. 101 del Trattato Funzionamento UE (TFUE) ed all’ abuso di posizione dominante art. 102 (TFUE) nonché alla ricognizione del rischio legale nella applicazione del diritto della Concorrenza UE ai principali contratti internazionali;

- migliorare le tecniche di negoziazione e di comunicazione per superare le barriere culturali.

Data e orario

14 - 21 - 28 marzo 2024 - h.09.00/17.00 - modalità aula

Programma & Iscrizioni

Brochure del corso