Indice Corsi

QUALITA


  • FTA - L'ANALISI DEI GUASTI CRITICI DEI PRODOTTI

    La tecnica FTA (Fault Tree Analysis) complementare alla D-FMEA (Design Failure Mode & Effects Analysis), analizza attraverso strutture grafiche ramificate, denominate alberi, i possibili guasti di componenti e sistemi con lo scopo di determinare le relazioni causa-effetto fra un guasto a livello di componente/sistema, Top Event, e le combinazioni di guasto a livello inferiore, Intermediate or Basic Event, indirizzando verso modifiche di progetto idonee ad evitare Top Event e ad adeguare l'affidabilità complessiva.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 23/11/2021

  • LA GESTIONE DEI RISCHI DEI PROCESSI AZIENDALI ATTRAVERSO LA TECNICA FMEA

    La ISO 9001:2015 definsce il rischio come "l'effetto dell'incertezza" e richiede che nell'approccio per processi sia utilizzato il risk-based-thnking determinando i fattori di possibili scostamenti tra gli obiettivi prefissati e i risultati ottenuti e agendo per minimizzarne gli effetti negativi e coglierne le possibili opportunità.

    Fra le diverse tecniche di gestione dei rischi una posizione particolare è occupata dalla FMEA (Failure Mode & Effect Analysis): tale tecnica può essere vantaggiosamente utilizzata nei processi aziendali diversi da quelli strettamente produttivi, e contribuire efficacemente ad ottemperare a quanto richiesto dalla normativa anche per tali processi.

    Nota: I riferimenti utilizzati saranno il Manuale AIAG FMEA ed. 4 e la guida ANFIA AQ-009 ed.2

    » Corso a catalogo

  • LA GESTIONE DEI RISCHI DI SCARSA EFFICACIA DEI PROCESSI AZIENDALI

    Secondo la ISO 9001:2015 il rischio è "l'effetto dell'incertezza" e richiede che nell'approccio per processi sia utilizzato il Risk Based Thinking determinando i fattori che possono incidere sulla loro efficacia in quanto causa di possibili scostamenti fra gli obiettivi prefissati e i risultati ottenuti agendo per minimizzarne gli effetti negativi e coglierne le possibili opportunità.
    Saranno illustrati due metodi operativi di analisi e ponderazione dei rischi: la classica "Matrice Probabilità-Impatto" e una versione semplificata della FMEA (Failure Mode & Effects Analysis) obbligatoria nel settore automotive per la riduzione dei rischi in ambito progettativo e produttivo, ma utilizzabile come approccio in qualunque processo aziendale e ambito industriale.

    » Corso a catalogo

  • REQUISITI PER UN SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

    La norma ISO 9001:2015 definisce i requisiti per realizzare un Sistema di Gestione per la Qualità finalizzato a dimostrare la capacità di fornire prodotti che soddisfano i requisiti del cliente e quelli cogenti, e ad accrescere la soddisfazione del cliente.
    Con l’aggiornamento normativo del 2015, si è inteso innalzare il sistema di gestione per la qualità a livello di strumento per attuare la strategia aziendale; con la volontà di perseguire questo obiettivo si spiega l’introduzione di requisiti che mirano alla gestione dei fattori del contesto che influenzano la capacità dell’organizzazione di raggiungere i propri obiettivi, alla gestione delle esigenze ed aspettative degli stakeholder e alla gestione dei rischi di insoddisfazione del cliente (e di tutte le parti interessate) e delle opportunità.
    Merita ancora evidenziare l’opportunità, rispetto alla precedente revisione, di una più facile integrazione con gli altri sistemi di gestione e di drastica riduzione della documentazione e dei formalismi precedentemente necessari.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 03/11/2021