Indice Corsi

AMMINISTRAZIONE, FISCO E LEGALE


  • CONTROLLO DI GESTIONE E PIANO STRATEGICO PER RESPONSABILI AMMINISTRATIVI

    Novità

    Il Responsabile Amministrativo, può essere responsabilizzato nel tenere sotto controllo l’analisi finanziaria della struttura e dei flussi di cassa. Il corso offre l’opportunità di acquisire approfondimenti sull’analisi dei costi e sui principi di formulazione del budget per garantire il conseguimento degli obiettivi strategici aziendali.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 20/09/2019

  • CORSO BASE IN MATERIA DOGANALE

    Il corso intende fornire un quadro aggiornato delle attuali disposizioni in materia doganale (Nuovo Codice Doganale dell’Unione entrato in vigore il 1° maggio 2016), al fine di fornire alle risorse interne dell’azienda, gli strumenti utili a gestire l’operatività quotidiana e a rispondere in maniera puntuale e consapevole alla norma di riferimento. L'obiettivo è di comprendere il framework della legislazione doganale; acquisire le regole di base riguardanti la movimentazione delle merci nel commercio internazionale; governare i principi alla base della determinazione del valore in dogana.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 21/05/2019

  • DAL BILANCIO ALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

    Una corretta gestione amministrativa aziendale non può prescindere dal trattamento fiscale delle voci contabili iscritte in Bilancio. Durante il corso si analizzeranno, con schemi ed esempi pratici, le più frequenti variazioni fiscali previste dal TUIR inerenti i costi e i ricavi iscritti in contabilità, che portano alla determinazione del reddito imponibile in sede di dichiarazione dei redditi e alla determinazione della base imponibile ai fini Irap. Verranno fornite altresì indicazioni in merito alle informazioni da riportare obbligatoriamente nei documenti di bilancio (Nota integrativa) riguardanti le imposte correnti differite ed anticipate.

    » Corso a catalogo

  • EXPORT CONTROL E DUAL USE

    Novità

    Le imprese stanno acquisendo sempre più consapevolezza in merito all’importanza che la trade compliance riveste nell’ambito dei processi aziendali. La conformità a regole e normative che disciplinano le transazioni commerciali (esportazioni, importazioni, trasferimenti) aventi ad oggetto beni, servizi e tecnologie sensibili per la sicurezza nazionale ed internazionale è fondamentale per tutti gli operatori economici attivi in tale ambito: infatti, la trade compliance consente alle imprese, di qualsiasi dimensione, di evitare il blocco delle merci all’export o all’import per il mancato rispetto delle norme che regolano gli scambi di beni dual use, di armi e armamenti, beni e tecnologie missilistiche, prodotti suscettibili all’uso per tortura e pena di morte; evitare conseguenti ritardi nelle consegne e la perdita di reputazione agli occhi dei propri clienti; evitare di incorrere in sanzioni e pene detentive.
    In generale, una trade compliance sistematica e consapevole permette alle aziende di essere competitive nel mercato globale. È necessari, pertanto, una formazione specifica in materia di export control e dual use.
    Alla fine dell’intervento formativo i partecipanti saranno in grado di individuare le normative inerenti all’export control e alla disciplina dual use; saper applicare consapevolmente tali normative ai casi concreti; conoscere le principali restrizioni all’esportazione; individuare le sanzioni in caso di irregolarità delle esportazioni (ad es., esportazioni di beni duali senza autorizzazione all’esportazione o con autorizzazioni non corretta, ecc.); disegnare programmi efficaci di internal compliance coerenti con la struttura aziendale; compilare correttamente le domande di autorizzazione all’esportazione sulla base della tipologia di prodotti e delle destinazioni delle merci.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 29/10/2019

  • IL CAPO CONTABILE: CORSO AVANZATO DI CONTABILITÀ E BILANCIO

    Il corso, si propone di approfondire le regole della contabilità, delle relative procedure operative e delle tecniche di rettifiche contabili di fine anno per la formazione dei prospetti del bilancio d’esercizio e della nota integrativa. Saranno inoltre analizzati i criteri di valutazione adottati nella redazione del conto economico e dello stato patrimoniale, nonché gli effetti dell’attuale normativa fiscale e tributaria sul bilancio.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 18/09/2019

  • LA CONTABILITÀ FISCALE DI MAGAZZINO

    Il seminario intende risolvere le problematiche riguardanti l’impianto delle scritture, gli adempimenti fiscali, la gestione delle stesse, le documentazioni obbligatorie e facoltative probanti, nonché i rapporti di uniformità e di collegamento delle rilevazioni contabili con le esistenze fisiche dei prodotti e delle giacenze emergenti dai reparti produttivi. Il seminario riguarda soggetti nuovi o che già tengono le scritture, questi ultimi anche per verificare l’esattezza degli adempimenti finora seguiti.

    Sede: SKILLAB - Corso Stati Uniti 38 - Torino

    » Edizione del 30/10/2019

  • LA CONTRATTUALISTICA COMMERCIALE CON L'ESTERO - ROAD MAP PER REDIGERE UN CONTRATTO COMMERCIALE B&B IN LINEA CON GLI OBIETTIVI DELL'IMPRESA ITALIANA CONTROLLANDO I RISCHI CONNESSI AI PROCESSI DI GLOBALIZZAZIONE.

    Per una impresa italiana che opera nei mercati internazionali è di fondamentale importanza redigere un contratto commerciale internazionale adeguato a ciascuna trattativa affinchè tale impresa possa: conseguire gli obiettivi commerciali prestabiliti; cautelarsi da eventuali inadempimenti della controparte; assicurarsi il profitto atteso dal rapporto contrattuale instaurato con la controparte.

    » Corso a catalogo

  • LA REDAZIONE DEL BILANCIO SECONDO I PRINCIPI IAS - IFRS

    Il corso è strutturato cercando di fornire al responsabile amministrativo e agli addetti contabili le necessarie competenze di base per redigere il Bilancio secondo i principi IAS-IFRS. Verranno altresì analizzate le principali problematiche legate alla gestione di alcune poste del bilancio più ricorrenti nella gestione d'impresa.

    » Corso a catalogo

  • L'ADDETTO CONTABILE: CORSO BASE DI CONTABILITÀ E BILANCIO

    Il corso è strutturato cercando di fornire all'addetto contabile le necessarie competenze per affrontare in maniera adeguata ed efficiente tutte le complesse problematiche legate alla tenuta della contabilità, partendo dai principi generali di economia aziendale e di ragioneria, per approfondire in seguito le scritture contabili più ricorrenti nella gestione d'impresa.

    » Corso a catalogo

  • STRATEGIE PER LA TUTELA DELLA TECNOLOGIA E KNOW HOW D'IMPRESA

    L’accelerazione dell’internazionalizzazione dei mercati, che ha avuto luogo negli ultimi anni, ha reso l’investimento in ricerca e sviluppo e, quindi, in tutela del patrimonio tecnologico, uno strumento strategico per il posizionamento e la crescita dell’impresa, ovvero una delle chiavi di vantaggio competitivo sui mercati internazionali. Il saper fare, il know-how delle imprese italiane, anche se PMI, le rende appetibili ed attraenti per partnership ed investimenti esteri, ciò anche nella misura in cui l’impresa dia prova di aver attuato una specifica politica di ricerca e sviluppo e, quindi, di tutela del proprio patrimonio tecnologico: alla concorrenza di prezzo si va sempre più sostituendo la concorrenza sulla qualità del prodotto o servizio offerto. Il seminario proposto ha lo scopo di aggiornare le imprese sulle recenti novità in materia di tutela della tecnologia d’impresa.

    » Corso a catalogo

  • TRANSFER PRICING. TECNICHE E METODI PER UN EFFICACE GESTIONE E DOCUMENTAZIONE DEI PREZZI DI TRASFERIMENTO NEL NUOVO CONTESTO INTERNAZIONALE

    La disciplina dei prezzi di trasferimento - che è di centrale importanza nella gestione delle imprese che operano con parti correlate all'estero - è stata interessata, negli ultimi due anni, da innovazioni di notevole portata. Fra esse, in particolare, vanno annoverate l'aggiornamento, a luglio 2017, delle linee guida OCSE, che hanno recepito gli orientamenti emersi a seguito dei lavori OCSE/UE/G20 in materia di erosione delle basi imponibili (BEPS - Base Erosion and Profit Shifting) e l'adozione, in Italia, del Decreto 14 maggio 2018 contenente le disposizioni attuative della nuova disciplina italiana che ha previsto l'abbandono del criterio del "valore normale".
    Molti Stati hanno introdotto nuovi requisiti, che impongono alle società italiane con controllate estere di pianificare e ottimizzare l'attività di redazione della documentazione. A partire dal 2017 sono stati introdotti anche in Italia i nuovi obblighi in materia di "Country by country reporting" che non riguardano solo le multinazionali italiane, ma anche le filiali italiane di gruppi esteri (a prescindere, in quest'ultimo caso, dalle dimensioni della filiale) e che si riflettono anche sulle dichiarazioni dei redditi.
    Nel contempo, la firma da parte di 70 Paesi della convenzione multilaterale di Parigi del 7 giugno 2017 ha aperto nuove prospettive alla composizione delle controversie internazionali, così come è prevedibile avvenga a seguito dell'adozione della prima direttiva europea in materia. Segnali importanti nella medesima direzione vengono dalle statistiche relative alle procedure amichevoli che riguardano l'Italia.
    In questo quadro, non viene meno l'attenzione delle Autorità fiscali italiane, che si manifesta attraverso un'intensa attività di verifica nei confronti delle operazioni infragruppo di natura corrente, ma anche di natura straordinaria ("business restructuring"), incluse quelle che si concretano nel trasferimento all'estero della residenza fiscale o di singoli beni d'impresa.
    Il Transfer Pricing è quindi divenuta una problematica imprescindibile per le imprese italiane che operano all'estero e per le filiali italiane dei gruppi multinazionali stranieri.

    Sede: SKILLAB S.R.L. - TORINO - C.SO STATI UNITI, 38

    » Edizione del 18/06/2019