TRANSFER PRICING

Transfer Pricing: tecniche e metodi per un’efficace gestione e documentazione dei prezzi di trasferimento nel nuovo contesto internazionale

Codice corso: AMb7/17

La disciplina dei prezzi di trasferimento – che è di centrale importanza nella gestione delle imprese che operano con parti correlate all’estero – è stata interessata, negli ultimi mesi, da innovazioni di straordinaria portata.

Fra esse, in particolare, va annoverata la pubblicazione, a luglio 2017, delle nuove linee guida OCSE, che hanno recepito gli orientamenti emersi a seguito dei lavori OCSE/UE/G20 in materia di erosione delle basi imponibili (BEPS – Base Erosion and Profit Shifting).

Con la legge di Stabilità per il 2016 sono stati introdotti anche in Italia i nuovi obblighi in materia di “Country by country reporting” che non riguardano solo le multinazionali italiane, ma anche le filiali italiane di gruppi esteri (a prescindere, in quest’ultimo caso, da soglie dimensionali) e che si riflettono anche sulle dichiarazioni dei redditi relative al 2016.

Nel contempo, la firma da parte di 70 Paesi della convenzione multilaterale di Parigi del 7 giugno 2017 ha aperto nuove prospettive alla composizione delle controversie internazionali, così come è prevedibile avvenga a seguito dell’adozione della prima direttiva europea in materia. Segnali importanti nella medesima direzione vengono, poi, dalle statistiche relative alle procedure amichevoli che riguardano l’Italia.

In questo quadro, non viene meno l’attenzione delle Autorità fiscali italiane, che si manifesta attraverso un’intensa attività di verifica nei confronti delle operazioni infragruppo di natura corrente, ma anche di natura straordinaria (“business restructuring”), incluse quelle che si concretano nel trasferimento all’estero della residenza fiscale o di singoli beni d’impresa.

Il Transfer Pricing è quindi, una problematica fiscale di crescente rilevanza per le imprese italiane che operano all’estero e per le filiali italiane dei gruppi multinazionali stranieri.

A chi si rivolge

Responsabili delle funzioni amministrazione, attività estere, controllo di gestione, legale e fiscale di aziende operanti in ambito internazionale, in fase di espansione all’estero o appartenenti a gruppi multinazionali.

Data e orario

18 Ottobre e 8 Novembre 2017 – ore 9.00/13.00

Sede

Skillab – Corso Stati Uniti, 38 TORINO

Durata

2 mezze giornate – 8 ore

Docente

Contenuti

Prima Sessione – 18 ottobre 2017 – ore 9.00/13.00

  • Transfer Pricing: il quadro di riferimento e le evoluzioni internazionali: I principi di base e le modifiche apportate con l’edizione 2017 delle Guidelines OCSE
  • Novità Legislative e documentazione – Il punto di vista dell’Amministrazione finanziaria: i requisiti di documentazione del Decreto 29/09/2010 (Masterfile e Documentazione Nazionale) e la scelta di definire o rendere formale la policy in materia di prezzi di Trasferimento
  • Il “Country by country reporting” e i riflessi sulle dichiarazioni relative al 2016
  • La scelta dei metodi e l’analisi di comparabilità – prima parte

 

Seconda Sessione – 8 novembre 2017 – ore 9.00/13.00

  • La scelta dei metodi e l’analisi di comparabilità – seconda parte
  • Intangibles, rapporti finanziari, allocazione dei rischi e riorganizzazioni: criteri distintivi e recenti evoluzioni
  • La gestione del contenzioso con le amministrazioni fiscali e la composizione delle controversie
  • Gli orientamenti della prassi e della giurisprudenza
  • Discussione di casi aziendali

Quota di partecipazione

Aziende associate UI e AMMA € 450,00,00 + IVA

€ 600,00,00 + IVA

Le aziende aderenti a Fondirigenti e Fondimpresa possono richiedere il voucher a copertura della quota di partecipazione, secondo le modalità e tempistiche previste dai Fondi

Condizioni generali di partecipazione e pagamento

Modalità di adesione
L’iscrizione al corso avviene compilando e inviando la scheda di adesione preferibilmente entro 5 giorni dalla data di inizio corso. L’attivazione del corso verrà confermata via e-mail da Skillab S.r.l.
Modalità di pagamento
I pagamenti dovranno essere effettuati dopo aver ricevuto la conferma di attivazione corso, e comunque, entro il primo giorno di inizio dello stesso.
I pagamenti possono avvenire o mediante assegno intestato a:
Skillab S.r.l.
(P.Iva. e Codice Fiscale 08420380019)

o tramite bonifico bancario da effettuare presso:
UNICREDIT SPA
Via XX Settembre 31 -10121 TORINO
Iban: IT | 08 | W | 02008 | 01046 | 000003804188
intestato a Skillab S.r.l.,
specificando codice e titolo corso

Per informazioni più dettagliate potete contattare l’ufficio amministrativo di Skillab (Tina De Nicolò – tel: 0115718551 – e-mail: denicolo@skillab.it ).
Quota di adesione
Le quote di adesione comprendono la documentazione, i coffee break e, nel caso di corsi a tempo pieno, la colazione di lavoro.
Al termine di ogni corso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione relativo alle effettive giornate di presenza.
Rinuncia di partecipazione
In caso di impossibilità del partecipante ad assistere al corso, l’azienda può inviare un’altra persona in sostituzione, previa comunicazione scritta.
Nel caso non fosse possibile la sostituzione, la rinuncia al corso dovrà essere comunicata (via email o via fax 011.5718555 al responsabile del corso) entro 5 giorni lavorativi dalla data di inizio corso. In tal caso, la quota eventualmente già versata sarà rimborsata integralmente.
In caso di comunicazione di rinuncia fuori dai termini previsti, Skillab provvederà a fatturare l’intera quota di partecipazione.
Rinvii o Annullamenti corsi
Skillab S.r.l. si riserva la facoltà di annullare o rinviare i corsi programmati qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti stabilito per ogni corso.